Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
img_1060

A Carnevale la montagna incassa cento milioni al giorno, Trento e Bolzano aree leader

A Carnevale montagna superstar dice una indagine di Jfc (nella foto Sestriere). “Il periodo di Carnevale si conferma, anche quest’anno, con ottimi indici di occupazione – afferma Massimo Feruzzi, Amministratore Unico di Jfc e responsabile di Skipass Panorama Turismo – se si considera che già oggi il 21,2% delle strutture a livello nazionale si dichiara sold out. Anche per questo motivo nel periodo 25 febbraio/5 marzo il sistema turistico della Montagna Bianca Italiana incasserà circa 100 Milioni di Euro al giorno, per complessivi 905 Milioni 814mila Euro. Vi è comunque ancora disponibilità, ma una famiglia (2 adulti e 1 bambino) che volesse trascorrere la settimana di Carnevale sui campi di sci deve mettere a budget 2.004,00 Euro, per il solo soggiorno”.

Il primo dato che emerge è chiarissimo: nel periodo di Carnevale le promozioni si “bloccano”. Basti pensare che solo l’1,6% delle strutture ricettive propone, in questo periodo, anche l’offerta “skipass incluso”: tutte le altre escludono l’offerta a priori.

Altro dato interessante riguarda l’occupazione. Infatti, sempre facendo riferimento alle strutture ricettive analizzate, emerge che:
• a livello nazionale vi è ben il 21,2% delle strutture ricettive che segnano il sold out per la settimana di Carnevale;
• tale indice decresce gradualmente spostandosi dalle località delle alpi centrali (Trentino Alto Adige: 29,3%) a quelle delle alpi occidentali (26,9%) sino a quelle delle alpi orientali (5,7%), per poi diminuire ancora di più per quanto riguarda le strutture delle località appenniniche (2,3%);
• sono le strutture classificate 4 stelle quelle che segnano le maggiori percentuali di “tutto esaurito” per il periodo (27,5%).
Tra le località alpine, quelle che segnano gli indici di occupazione più alti per il periodo, sono quelle della Provincia di Trento (73,1%), mentre quelle con gli indici di occupazione più bassa sono quelle del Friuli Venezia Giulia (51,7%): qui vi è anche una delle poche località italiane – Tarvisio – dove è possibile trovare, per Carnevale, offerte di alloggio con skipass incluso.

Ma quanto spenderà una famiglia italiana per trascorrere la settimana di Carnevale (dal 25 febbraio al 4 marzo) sulle piste delle nostre località montane?

Dalla rilevazione emerge che un nucleo familiare composto dai genitori e da un figlio di età inferiore agli 8 anni deve prevedere una spesa media per il solo soggiorno – con trattamento di mezza pensione – pari ad Euro 2.004,00. Prezzo che ovviamente varia a seconda della categoria della struttura ricettiva prescelta, infatti:
• il prezzo medio, a livello nazionale, per il nucleo familiare che sceglie un hotel 2 stelle è pari ad Euro 1.184,00 (sempre con trattamento di mezza pensione);
• per chi preferisce un hotel 3 stelle, il prezzo medio – sempre a livello nazionale – si assesta a 1.694,00 Euro (sempre con trattamento di mezza pensione);
• per un hotel di categoria 4 stelle, sempre con trattamento di mezza pensione, il prezzo per il soggiorno del nucleo familiare sale sino a 2.908,00 Euro (media a livello nazionale).

La settimana di Carnevale “pesa” sulla bilancia turistica della Montagna Bianca Italiana per il 9,2% del totale del fatturato stagionale: nello specifico, nel periodo che da sabato 25 febbraio a domenica 5 marzo (considerando quindi anche questa domenica), Skipass Panorama Turismo stima un fatturato – per la Montagna Bianca Italiana – pari a 905 Milioni 814mila Euro, così suddivisi:
• 404 Milioni 950mila Euro il fatturato del sistema ospitale nella sua complessità di strutture ricettive alberghiere ed extra-alberghiere;
• 399 Milioni 580mila Euro è il fatturato dei servizi quali noleggio attrezzature, maestri di sci, skipass ed impianti di risalita vari, etc., vale a dire i servizi collegati alla pratica delle discipline sportive sulla neve;
• 101 Milioni 283mila Euro è l’ulteriore fatturato generato da altri servizi quali ristorazione, commercio, attività ricreative e di divertimento, etc.

Quindi, in questo periodo (da sabato 25 febbraio a domenica 5 marzo) il sistema turistico nazionale della Montagna Bianca incasserà circa 100 Milioni di Euro al giorno.