Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
proposte%20di%20pizzium%20jpg_preview

Food tourism: dopo Panini Durini, Stefano Saturnino sforna Pizzium

Panini Durini è a la creatura urbana che fa capo a Stefano Saturnino e soci. Studi di legge, Saturnino ha rilanciato l’icona paninara meneghina con locali agili, ricette semplici e gustose oggi presenti in numerosi luoghi della movida food nel cuore di Milano. La nuova creatura si chiama Pizzium, ovvero una rete di pizzerie alla napoletana, con ambiente giovane, servizio light e rapido, un menù con proposte ispirate alle regioni italiani. Piatti tipici che consiglio di accompagnare con Birrium, artigianale gusto forte in bottiglia ma non particolarmente alcolica. Siamo già alla terza Pizzium a Milano – Viale Tunisia, pochi passi da quel tempio all’aperto dello shopping che è Corso Buenos Aires – meta di interesse anche a mezzogiorno di domenica. L’ambientazione è simpaticamente rustica, tante esposizioni di sottoli e sottaceti che ricordano le produzioni di casa. La pizza è ben lievitata e leggera, il forno è di nuova generazione e non particolarmente aggressivo, la cottura omogena. Gli ingredienti regionali – dal guanciale abruzzese alla bufala campana, dai friarielli alle alici di Cetara – sono ben dosati e non particolarmente eccessivi. Simpatici gli antipasti che tra bruschette, friselle col tonno e stracciatella, spaziano anch’essi tra le tradizioni locali italiane. Un simpatico spunto dunque per turisti a Milano. Pizza da non perdere: salsiccia e friarielli.