Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
dsc7629

In vetrina al Lume di Milano l’olio Laudemio con lo chef Luigi Taglienti

Appuntamento milanese oggi al Lume di Milano e con lo chef Luigi Taglienti nell’ambito del Premio Laudemio, nato nel 2017 con l’obiettivo di promuovere e valorizzare l’olio extravergine di oliva toscano Laudemio nella cucina di importanti chef. Diana Frescobaldi, presidente del Consorzio Laudemio, ha promosso questo concorso rivolto agli chef, tra i migliori ambasciatori della cultura agroalimentare di qualità, con l’impegno di interpretare con piatti inediti le caratteristiche e le peculiarità del Laudemio. La finalità del Premio – come si legge in una nota – è quindi duplice: veicolare l’olio extravergine d’oliva Laudemio nell’alta ristorazione, dall’altro, proprio attraverso il contributo e la creatività degli chef, far sì che sempre più persone possano conoscerne e apprezzarne, diffondendo la cultura del consumo consapevole basato sulla qualità e non sulla quantità. Il concorso, presieduto da Fausto Arrighi, ex direttore della Guida Michelin, prevede otto tappe in altrettanti e prestigiosi ristoranti italiani di sei città (a Milano e a Roma si svolgeranno due tappe).  Il tour del Laudemio si concluderà il 20 giugno a Roma al ristorante Mater Terrae guidato dallo chef Ettore Moliteo con la supervisione dello chef Pietro Leemann. Ogni chef – spiega una nota – interpreterà il Laudemio attraverso un menu di quattro portate: antipasto, primo piatto, secondo piatto e dessert. In alcuni casi, a discrezione dello chef, le cene potranno essere rivolte anche al pubblico che potrà così partecipare a una serata particolare dedicata a questa eccellenza olearia. In ogni tappa sarà presente una giuria tecnica che avrà come responsabili Diana Frescobaldi e Fausto Arrighi. Al termine delle otto tappe, verranno individuati tre chef finalisti con i tre piatti (antipasto, primo piatto e secondo piatto) che avranno totalizzato il miglior punteggio: i tre finalisti verranno chiamati a preparare le rispettive creazioni in occasione di una cena di gala (a Milano il prossimo autunno) che vedrà la giuria eleggere il vincitore assoluto della seconda edizione del Premio Laudemio. Un premio speciale verrà assegnato allo chef che – fra gli otto in gara – avrà proposto il miglior dessert al Laudemio.

https://www.laudemio.it/