Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
buenos-aires-2

Sei città da non mancare nel 2017 perchè ospitano grandi eventi

Eventi, candidature, capitali temporanee: l’offerta turistica mondiale è sempre più ricca di opportunità di viaggio. Ho scelto sei destinazioni globali da non perdere nel 2017 tra le 17 selezionate dal portale www.jetcost.it sulla base di eventi e programmazioni di iniziative. Nella foto una veduta di Buenos Aires.

Aarhus (Danimarca)
La seconda città più grande della Danimarca è la capitale europea della cultura 2017. La città ha già pronto un programma con più di 350 eventi, di cui la metà gratuiti. Ci saranno spettacoli di teatro e danza, concerti, opera, appuntamenti di letteratura, sport e gastronomia. Tanti i progetti, tra cui è prevista l’apertura di nuovi spazi al Museo ARoS, ma l’offerta è variegata, dal caratteristico quartiere “Iceberg”, all’innovativa biblioteca Dokk1 nella zona del porto, al centro storico restaurato. Con lo slogan “Let’s Rethink” (“Ripensiamo”) e con l’obiettivo d’ispirare la diversità e la sostenibilità, Aarhus ha preparato un ricco programma con un budget iniziale di 61 milioni.

Mantova (Italia)
Finisce il 2016 come capitale europea della cultura e nel 2017 diventa parte della Regione europea della gastronomia insieme a Bergamo, Brescia e Cremona, in pratica la Lombardia orientale. E non c’è da stupirsi, a Mantova ci sono oltre 22 ristoranti stellati Michelin, 25 Denominazioni d’origine controllata e molte altre DOP e IPG. Cultura e gastronomia qui sono ben collegate, la cucina viene considerata infatti una parte integrante dell’identità culturale di questa regione. Inoltre, altro motivo per visitare Mantova nel 2017, è che secondo un recente sondaggio è la città con la miglior qualità della vita.

Pafos (Cipro)
Il motto di Pafos per il 2017, anno in cui è stata eletta anche lei capitale europea della cultura, è “Linking continents – Bridging cultures” (“Unire i continenti – Costruire ponti tra le culture). Paphos ha un ricco patrimonio storico e numerose attrazioni, tra cui resti di templi, castelli, fortezze, anfiteatri, i famosi mosaici d’epoca romana di Afrodite e il sito archeologico di Kato Paphos, inserito nella lista dell’Unesco dei patrimoni dell’Umanità.

Fatima (Portogallo)

Il 13 maggio 2017 si festeggia il centenario delle apparizioni della Vergine ai tre pastorelli, occasione in cui, quasi certamente, arriverà in visita anche Papa Francesco, che sarà il quarto Papa a venire qui. Il culto di Fatima, che si trova a circa 130 chilometri da Lisbona, è nato tra il 13 maggio e il 13 ottobre 1917, quando tre bambini portoghesi, Lucia, Giacinta e Francisco, dissero di aver assistito a diversi apparizioni della Vergine. Per i 100 anni, oltre alle celebrazioni religiose e ai pellegrinaggi, ci sarà un ricco programma culturale che comprende concerti, mostre, teatro e conferenze.
Wittenberg (Germania)
Sono passati 500 anni da quando Martin Lutero affisse le sue 95 tesi sulla porta della chiesa del castello di Wittenberg. Anche se l’anno non può essere stabilito con certezza, è stato un evento che ha cambiato il mondo e nel 2017 si festeggerà un grande anniversario, non solo nelle città luterane di Wittenberg e Eisleben. Sono stati organizzati percorsi diversi che hanno al centro la figura di Lutero. Ad esempio si potrà visitare il castello di Wartburg, Patrimonio mondiale dell’Unesco, che si erge su un’intera collina ed è visibile da tutta l’area. Ha un incantevole cortile interno in stile tardo romanico. Lutero vi trovò rifugio nel 1522, sotto lo pseudonimo di “Squire George” e tradusse il Nuovo Testamento in tedesco.

Buenos Aires (Argentina)
La capitale argentina ha ottenuto il titolo di capitale latino-americana della cultura gastronomica 2017. Tante le attività che si svolgeranno in città durante tutto l’anno, tra queste il Congresso sulla gastronomia del XXI secolo, la visita di famosi chef di America, Spagna e Portogallo, una Fiera gastronomica regionale e molti altri appuntamenti che puntano a promuovere i prodotti locali nel panorama internazionale. Con i suoi tipici barbecue, le caratteristiche osterie, i bistrot di cucina fusion, i locali in stile americano o le pizzerie, i celebri bar, i cocktail innovativi, i mercati biologici e le fiere, Buenos Aires è ormai da alcuni anni una delle destinazioni preferite del turismo gastronomico e culturale.