Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
1485188936_fairmont-century-plaza-view-dbox

Hotel di lusso: Accor si aggiudica con Fairmont il Century Plaza di Los Angeles, piano da 2,5 miliardi

Un piano di investimenti e sviluppo da 2,5 miliardi in una delle aree più ricche per il settore turistico. Questo il dato di fondo dell’intesa tra Fairmont Hotels & Resorts, operatore dell’hôtellerie di lusso e ora parte del gruppo AccorHotels e Next Century Associates, affiliata della società di sviluppo immobiliare Woodridge Capital. L’accordo prevede la ristrutturazione e la gestione dello storico Century Plaza Hotel situato nel cuore del quartiere Century City di Los Angeles. Dalla sua apertura nel 1966 la struttura alberghiera ha accolto molte generazioni di celebrità di Hollywood e personalità internazionali. L’hotel, simbolo della Città degli Angeli all’incrocio tra Avenue of the Stars e Constellation Boulevard, rafforza la presenza del marchio Fairmont in California, dove già conta una collazione senza pari di sette hotel e resort. Attualmente chiuso per ristrutturazione – sottolinea una nota – l’hotel riaprirà nel 2018 come Fairmont Century Plaza, Los Angeles. L’inclusione di questo hotel nel portafoglio Fairmont segna un’ulteriore tappa nella strategia di sviluppo di AccorHotels nel segmento lusso. La firma dell’accordo fa seguito all’acquisizione di AccorHotels nel 2016 di Fairmont Hotels & Resorts che, insieme ai marchi consociati Raffles e Swissôtel, hanno ampliato l’offerta del gruppo nel mercato del lusso nel Nord America e sul piano globale. Il progetto di sviluppo da circa 2,5 miliardi di dollari comprende il rifacimento di 394 camere e 63 residenze private nella torre storica, così come la costruzione di due nuove torri residenziali di 46 piani con 290 residenze di lusso, circa centomila metri quadrati di boutique di alta gamma e aree di servizi.

Nei giorni scorsi AccorHotels ha confermato di essere entrata in discussione con potenziali investitori in merito al progetto annunciato nel luglio scorso di “filializzazione” e cessione della maggioranza di HotelInvest, la divisione immobiliare del gruppo. In questo contesto, AccorHotels ha annunciato il valore patrimoniale lordo del portafoglio di HotelInvest al 31 dicembre 2016, che corrisponde alla quasi totalità delle strutture di proprietà e in locazione, a eccezione di Orbis.  La valorizzazione, condotta da società esperte indipendenti (Jones Lang LaSalle, Cushman & Wakefield e BNP Paribas Real Estate), ammonta a 6,6 miliardi di euro, in leggera crescita rispetto alla stima, fornita dallo stesso gruppo a ottobre scorso, che era pari a 6,5 miliardi. Le principali variazioni tra i due importi riguardano la crescita del valore (trading incluso) di 0,1 miliardi di euro, gli effetti del perimetro per 0,1 miliardi di euro e gli effetti del cambio valuta per 0,1 miliardi di euro.

A PROPOSITO DI ACCORHOTELS

Il Gruppo AccorHotels è leader mondiale nei settori travel & lifestyle e un pioniere dell’innovazione digitale. Offre esperienze di soggiorno uniche in oltre 4mila tra hotel, resort e residence, così come in più di 2.500 residenze private di prestigio in tutto il mondo. Grazie alla sua duplice esperienza di investitore e operatore alberghiero, con le sue due divisioni HotelServices e HotelInvest, AccorHotels opera in 95 paesi.

Il portafoglio comprende i marchi di lusso Raffles, Fairmont, Sofitel LegendSO Sofitel, Sofitel, onefinestay, MGallery by Sofitel, Pullman e Swissôtel, i marchi midscale e boutique Novotel, Mercure, Mama Shelter e Adagio, nonché i brand del segmento economico ibis, ibis Styles, ibis budget senza dimenticare le insegne regionali Grand Mercure, The Sebel e hotelF1.

Accor SA è quotata alla borsa Euronext di Parigi (Codice ISIN: FR0000120404) e negli Stati Uniti sul mercato OTC (Codice: ACRFY).