Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
img_1213

Crescita del turismo: dalla Spagna una sonora lezione all’Italia con 75,6 milioni di arrivi e 78 miliardi di spesa

La Svizzera ha inventato la cultura del turismo, la Spagna lo ha reso un prodotto a larga diffusione. E così il paese iberico segna nuovi record nel 2016, va al sorpasso della Francia leader penalizzata dall’allarme terrorismo e affila le armi per il 2017 incrementando la capacità di trasporto. Una sonora lezione per l’Italia. Anche in Italia il turismo è cresciuto ma la Spagna ha un altro passo. Secondo i dati dell’Instituto Nacional de Estadística (INE), da gennaio a dicembre 2016 sono arrivati 75,6 milioni di turisti internazionali in Spagna,
un 10,3% in più rispetto al 2015. Tra i turisti che hanno visitato il nostro paese, quelli provenienti dal Regno Unito si sono posizionati al primo posto con 17,8 milioni di turisti e un aumento del 12,4% rispetto allo scorso anno. Al secondo posto c’è il mercato francese, con 11,4 milioni e un incremento del 7,1%, mentre i turisti provenienti dalla Germania sono stati 11,2 milioni, con un aumento del 6,4%.
“Per quanto riguarda il turismo italiano verso la Spagna, spiega Maite de la Torre Campo, direttore dell’Ufficio Spagnolo del Turismo di Milano, nei 2016, sono arrivati in Spagna un totale di 3.993.288 turisti italiani, dato che corrisponde al 5,8% in più rispetto allo stesso periodo del 2015.”
La regione della Catalogna è stata la prima destinazione nazionale con quasi 18 milioni di turisti internazionali, con un aumento del 4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. La seguono come destinazione favorita dai turisti internazionali le Isole Canarie con 13,3 milioni e un aumento del 13,2% rispetto al 2015. Al terzo posto le Isole Baleari con 13 milioni hanno registrato un aumento del 11,9%, seguite dall’Andalusia con 10,6 milioni e un aumento del 12,8 % rispetto all’anno precedente, la regione di Valencia, quella che ha visto il maggiore incremento, con 7,8 milioni e un aumento del 16,6% e la regione di Madrid con 5,7 milioni e un incremento dell’13,5%.
Per quanto riguarda gli arrivi degli italiani, le regioni preferite sono state la Catalogna
(quota del 30%), le Isole Baleari (quota del 17%). Al terzo posto Madrid (quota del 12%), seguita dalle Isole Canarie (quota del 10,88%), dall’Andalusia (quota del 10,86%) e dalla regione di Valencia (quota del 10%).
La spesa totale dei turisti stranieri in Spagna nel 2016 è stata di 77.625 milioni di euro, un 9% in più rispetto al 2015. Per gli italiani, con una spesa turistica del valore di 3.047 milioni di euro, c’è stata una crescita del 4,3% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.