Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
img_1386

Wine tourism: se il Prosecco parla spagnolo con Freixenet

Acque agitate a Nordest, tra Conegliano e Valdobbiadene. Fanno discutere gli accordi tra il colosso spagnolo delle bollicine Freixenet, nato oltre un secolo fa da una cantina familiare catalana, e i produttori di Prosecco dopo gli accordi tra gli spagnoli e coop locali. Nel mondo Freixenet distribuisce Prosecco Doc a proprio marchio, nella ristorazione e nella grande distribuzione. E intanto valuta nuovi investimenti e formati di vendita e consumo, visti il successo del vino italiano e anche la notorietà stessa del termine Prosecco, che viene sempre più utilizzato per wine bar ad esempio o per corner in hotel e locali. Freixenet ha puntato su un business di successo, che traina la crescita del vino italiano nel mondo. A Nordest poi si battono per far entrare le Colline del Prosecco nel Patrimonio dell’Umanità Unesco, al pari delle Langhe piemontesi. E in prospettiva ci sarà da gestire il prevedibile incremento dei flussi di turismo verso le aree del Prosecco.