Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
web_glion_campus

Business management: Glion rinnova l’offerta formativa

Per l’Anno Accademico 2018 Glion Institute of Higher Education – si legge in una nota – svilupperà nuovi programmi di formazione grazie a svariate innovazioni a livello di programmi didattici e anche implementando ed intensificando la parte di apprendimento ed esperienza sul campo. Per arricchire ulteriormente la sfera dell’apprendimento sul campo, in modo che gli studenti sviluppino completamente il loro potenziale grazie ad un apprendimento partecipativo, nel 2018 saranno aperte quattro nuove strutture dove gli studenti potranno affrontare training sul campo. È prevista, infatti, l’apertura di una gourmet boutique, un ristorante “fine dining”, un lounge bar e di un american bar. Un’impronta pratica che preparerà gli studenti all’ambiente lavorativo attraverso anche lo sviluppo delle relazioni interpersonali. Glion intende fissare nuovi standard di eccellenza nel campo dell’educazione anche inserendo proprio nel corpo docenti – che già include sia professionisti full-time  sia figure che arricchiscono il programma in qualità di relatori esterni – quattro nuove figure che sono state insignite del titolo Meilleur Ouvrier de France, sinonimo di un prestigioso curriculum e di un’esperienza estremamente rilevante. A livello di offerta formativa è previsto un maggior focus sui programmi di Laurea in Business Administration e un nuovo Master in Scienze dell’ospitalità. Sono previste nuove specializzazioni per le Lauree in Business Administration, oltre a quella già esistente in “Luxury Brand Management”, saranno introdotte le nuove specializzazioni in “International Hotel Development and Finance”, in “International Event Management” e in “Hospitality Business” nei campus di Londra e in quelli svizzeri di Glion e Bulle. Sempre nei campus di Londra e in quelli svizzeri di Glion e Bulle, saranno anche introdotte nuove specializzazioni per i Master of Science: quella in “Luxury Brand Management in Hospitality”, quella in “International Hotel Development and Finance” e quella in “Hospitality Business”.