Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Il Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini durante il suo intervento all'inaugurazione del nuovo allestimento del Museo Archeologico Nazionale di Taranto, 29 luglio 2016. ANSA / RENATO INGENITO

Art Bonus vicino a quota 200 milioni

(ANSA) – ROMA, 13 SET – Bilancio molto positivo per l’Art Bonus, che ad oggi vede investimenti di ”un ammontare pari a
180 milioni, di cui oltre 7 milioni da persone fisiche e oltre 88 milioni da imprese. Tutto avvenuto nella più assoluta
trasparenza, ed ha riguardato 1471 interventi. Un risultato positivo che sono certo si rafforzerà nel tempo”. Lo ha detto
il Ministro dei Beni culturali e del Turismo Dario Franceschini (nella foto) rispondendo durante il question time all’interrogazione dell’
on. Gian Luigi Gigli, del gruppo parlamentare Democrazia solidale. Gigli, dopo aver considerato che ”l’art bonus è tra
le iniziative più innovative per dare slancio all’uso del patrimonio della penisola”, chideva che venisse ”esteso anche
a beni non dello stato ma di pubblica fruizione, non profit. L’ho già chiesto e mi era stato detto che non era possibile per
mancata copertura d’erario”. ‘Fornirò cifre dei risultati dell’art bonus, sono molto
soddisfatto della norma prima sperimentale poi permanente”, – ha risposto il ministro Franceschini esponendo le cifre.
”Prima è stato introdotto in modo sperimentale, poi la norma è stata resa permanente – ha aggiunto Franceschini – poi estesa
alle fondazioni lirico sinfoniche, poi ai beni ecclesiastici per le zone colpite dal sisma. Io d’accordo sul fatto che vada
estesa ad altre tipologie ma ogni operazione ha costi. Si può  estendere a chi gestisce beni pubblici o beni vincolati ad uso
pubblico ma bisogna appunto studiare i costi”.(ANSA).