Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
rad-tour

Mountain tourism: week end e opportunità d’autunno in Alta Val Badia in attesa dello sci

Come informa una nota i mesi di settembre e ottobre, con i loro colori, incredibilmente intensi e limpidi, rappresentano un momento unico per vivere le Dolomiti, Patrimonio Mondiale Unesco. La quiete dei sentieri di montagna, in un periodo in cui la stagione turistica si avvia al termine, è un’esperienza incomparabile da vivere lentamente, attimo per attimo. Momenti speciali da assaporare a fondo e particolarmente indicati per coloro che amano la purezza ed i valori della montagna. Nessun altro periodo dell’anno permette di vivere una natura così magica, con i colori pastello dell’inizio autunno e con i suoni ovattati che solo le Dolomiti sanno donare.

VIRE LES DOLOMITES: UN RICCO PROGRAMMA DEDICATO ALLE DOLOMITI NEL MESE DI SETTEMBRE

Dal 26 giugno 2009 le Dolomiti sono entrate a far parte del Patrimonio Mondiale UNESCO. In Alta Badia rientrano ben due siti e cioè il Parco Naturale Fanes-Senes-Braies e il Parco Naturale Puez-Odle. Anche quest’anno si vuole dedicare il mese di settembre appunto alle Dolomiti, “la più bella architettura naturale al mondo”, come sono state dichiarate da Le Corbusier, uno dei più importanti architetti contemporanei.

La rassegna “Vire les Dolomites – Vivere le Dolomiti” presenta una serie di attività, conferenze e concerti, durante tutto il mese di settembre. Le iniziative hanno inizio domenica 3 settembre con una festa sui prati dell’Armentara ai piedi dell’imponente Sasso Santa Croce, la montagna caratterizzata dalle frequenti Enrosadire, il fenomeno naturale che colora le Dolomiti di un colore rosso intenso al tramonto. Durante tutto il mese, fino al 23 settembre avranno luogo escursioni guidate, relazioni, concerti e proiezioni, sempre con le Dolomiti a fare da filo conduttore al ricco programma,   scaricabile sul sito www.altabadia.org.

NOVITÁ 2017: E-BIKE WAYS – COME GODERE IN PIENO DELLA NATURA, SU DUE RUOTE E SENZA FATICA

Saranno tre i percorsi proposti sabato 23 settembre, in occasione del primo “E-Bike Ways”, la giornata dedicata alle mountain-bike elettriche, che possono essere noleggiate al Piz La Ila a 2000m. Alla partenza verranno fornite ai partecipanti le cartine, dove sono indicati i percorsi di facile, media ed elevata difficoltà. Specialità della tradizione culinaria locale e salutari piatti per i ciclisti verranno proposti in occasione dell’evento presso i rifugi Bioch, Tablá, Pralongiá, La Marmotta, La Tambra, La Para e Saraghes.

EXPLORE YOUR WAY! è l’iniziativa ideale per vivere la località nel cuore delle Dolomiti, all’insegna del movimento e del benessere, in una relazione diretta con la montagna nella sua dimensione più autentica. Grazie a questo nuovo progetto si vuole offrire anche al turista più esigente e ricercato un nuovo approccio, più vitale e divertente, all’esperienza in montagna. In altre parole, EXPLORE YOUR WAY! è un nuovo stile di vita, innovativo e dinamico, un nuovo modo di vivere la montagna all’insegna di sport, avventura e divertimento, rigorosamente a stretto contatto con la natura. Trekking, hiking, free climbing, downhill, bike touring, paragliding, geocatching…sono solo alcune delle attività praticabili, grazie ad Explore your way! Queste attività possono essere organizzate autonomamente, oppure con una guida. Settimanalmente vengono proposte escursioni guidate, prenotabili tramite gli uffici turistici, oppure direttamente presso gli esercizi ricettivi “Explore your way!”, che propongono un programma mirato per gli amanti della natura.

LA CAVALCATA DI SAN LEONARDO ALL’INSEGNA DELLA CULTURA E DELLE TRADIZIONI LADINE

La Cavalcata di San Leonardo, arrivata quest’anno alla sua 19° edizione, completa il programma di eventi e iniziative dell’Alta Badia nei mesi autunnali. I protagonisti dell’evento che si svolge domenica 5 novembre nel paese di Badia, sono i cavalli norici e avelignesi. La giornata avrà inizio con la S. Messa solenne, celebrata nella chiesa parrocchiale di San Leonardo. Alle 10.45 si proseguirà con la sfilata, condotta dal carro del santo patrono, seguito dal decano a cavallo, dalla corona di fiori, dall’emblema della banda musicale e dal carro con i prodotti derivanti dal raccolto, che verranno venduti al termine del corteo. Inoltre, si potranno ascoltare le note musicali di alcune bande musicali locali. Non mancheranno i costumi tradizionali della Val Badia e delle vallate limitrofe, che si sfoggiano in occasione delle grandi feste e svariate carrozze e carri in rappresentanza dei vari sodalizi. Dopodiché ci sarà il momento più atteso della giornata: la benedizione degli animali e dei contadini ed allevatori.