Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Regione Campania: percorso a ostacoli per l’assessorato al Turismo

La Regione Campania punta sul binomio turismo cultura, ma a diversi mesi dall’insediamento della Giunta l’assessore al ramo non c’è ancora. Il governatore Vincenzo De Luca ha due collaboratori di altissimo profilo: Sebastiamo Maffettone, presidente della Fondazione Ravello e autore del provvedimento quadro sulla cultura denominato Campania 2020 e presentato nei giorni scorsi al Capo dello Stato Sergio Mattarella, e Patrizia Boldoni, oggi alla guida di Scabec la scietà deputata alla valorizzazione del patrimonio culturale e del turismo. L’assessore dovrebbe arrivare da un accordo tra De Luca, la maggioranza e l’Udc. In campo ci sarebbe un manager di lungo corso e docente universitario come  Raffaele Cercola, già alla guida della Mostra d’Oltremare. Ma non è l’unica opzione. La nomina del responsabile del turismo nella Giunta Campania si incrocia anche con il rinnovato dinamismo politico di Antonio Bassolino interessato a correre di nuovo per la poltrona di sindaco di Napoli. Nell’agenda del nuovo assessore ci saranno parecchi dossier impegnativi su cui pronunciarsi. Dal riassetto dell’area pompeiana, ai programmi per i siti borbonici, il rilancio dell’area flegrea, i piani per la Reggia di Caserta che finalmente avrà una navetta con l’aeroporto di Capodichino. E poi c’è il rinnovato metrò del mare tra Napoli e il Cilento, iniziativa interessante, che però finora ha suscitato tante polemiche. Importante per lo sviluppo turistico anche il nuovo aeroporto di Salerno. C’è poi il vastissimo capitolo della valorizzazione delle attività culturali.  È sono solo alcuni dei nodi da sciogliere. Insomma la decisione su una figura di rilievo che gestisca una macchina assai complessa non è più rinviabile.