Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Il Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini durante il suo intervento all'inaugurazione del nuovo allestimento del Museo Archeologico Nazionale di Taranto, 29 luglio 2016. ANSA / RENATO INGENITO

Musei: migliorano le opinioni del popolo del web, il polo romano leader incontrastato per il gradimento

IMG_0839IMG_0840Il Mibact, guidato dal ministro Dario Franceschini (nella foto, al Museo archeologico di Taranto)  ha avviato un monitoraggio sull’esperienza nei musei italiani tracciando le opinioni sul web, in italiano ed in inglese. L’indagine si allarga, crescono le valutazioni positive, restano però basse le valutazioni in media sui siti internet dei musei stessi. Leader per gradimento dei servizi il polo museale romano.

Di seguito la nota della società Travel Appeal e i risultati del monitoraggio tra gennaio e agosto.

Firenze, 4 settembre 2016 – Un report sui primi 8 mesi di utilizzo dello strumento Travel Appeal nei 20 Musei Statali Autonomi dimostra che l’evoluzione della percezione e della soddisfazione da parte dei visitatori è in continua crescita. Il successo dell’iniziativa ha spinto il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Turismo a fornire altri 10 Musei dello strumento Travel Appeal grazie al quale possono già monitorare in tempo reale l’immagine digitale del Museo definendone il livello di Appeal turistico ed analizzare più consapevolmente punti di forza, criticità e tendenze.

Per Appeal si intende l’indice risultante dalla misurazione di molteplici variabili che sono state classificate in due macro dimensioni: la reputazione online, ovvero quello che i visitatori dicono sui siti di recensioni, sulle OTA e canali di vendita, sui social network e in Rete; il sito web e i canali social gestiti direttamente dal Museo, valutati sotto il profilo tecnico, di ottimizzazione, di gestione, della qualità dei contenuti e delle performance.

I risultati che emergono da questo primo semestre (Gennaio-Settembre 2016) di attività dei 30 Musei Statali, a confronto con il periodo in cui erano monitorati solo i primi 20 Musei (Gennaio-Maggio 2016) e lo stesso periodo dell’anno precedente, si basano sull’analisi della soddisfazione dei visitatori attraverso l’elaborazione di tutti i contenuti rilevati nei canali di recensione, di comunicazione e sui social network strutturati e classificati secondo i seguenti parametri: Accoglienza
, Spazi, Eventi
, Servizi, Posizione,
 Ristorazione, Accessibilità, Costi.

I tre musei più amati dai visitatori fanno parte del Polo Museale Nazionale Romano (Palazzo Altemps, Crypta Balbi
, Terme di Diocleziano) con il 100% di Sentiment positivo o Soddisfazione generale, vale a dire la percezione che le persone hanno della struttura, cosa ne pensano.
 La soddisfazione gnerale si ottiene dall’analisi semantica di tutte le recensioni e i post dei social network. Da non confondere con il Tai score (Travel Appeal Index Score) che è un dato più ampio che include anche la gestione e le performance delle attività online (se si risponde alle recensioni, se viene curata la pagina Facebook, come il sito web ufficiale è posizionato sui motori di ricerca, ecc.). Dalla variazione del Tai score emerge che i Musei più in crescita sono Palazzo Chiablese che registra un +22,8%, Galleria Nazionale della Marche +19,4% e il Museo di Antichità di Torino +18,8%.

La soddisfazione generale dei visitatori relativa all’ultimo periodo preso in considerazione è in crescita arrivando all’85,3% di Sentiment positivo, in aumento rispetto al 78,2% del 2015. In particolare il sentiment su alcuni argomenti specifici è notevolmente migliorato, ad esempio per quanto riguarda i Servizi (che comprende l’analisi della percezione di bagni, parcheggi, wifi, climatizzazione, brochure, materiali informativi, audioguide, servizi tecnologici, bookshop, guide, ecc.) si è passati dal 37,8% di Gennaio-Maggio 2015, al 50,8% di Gennaio-Maggio 2016 per attestarsi a 65,7% nel periodo Gennaio-Settembre 2016.