Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
e4448cb2-ffca-4510-ac90-f47dad395574

Grandi eventi: FeelRouge e il gruppo Balich accelerano con Maserati MMXX da Modena

Marco Balich e la controllata FeelRouge (guidata da Valentina Saluzzi e Carolina Dotti) accelerano con Maserati . Il mago dei grandi eventi (Expo, Olimpiadi etc.) ha dovuto confrontarsi con i pesanti effetti del lockdown su un settore che ha Milano la sua capitale. Comunque ora da Modena arriva un segnale forte con Maserati che presenta il progetto Time to be audacious. In pratica il nuovo motore Maserati Nettuno che adotta tecnologie da Formula Uno. Balich e la controllata FeelRouge hanno dunque organizzato a Modena tra il 9 e il 10 settembre un evento mondiale che cade in un momento tra l’altro complesso per il Paese.

WSCorp – come sottolineato in una nota dello scorso luglio – è il gruppo specializzato nell’intrattenimento dal vivo, creazione di grandi spettacoli ed eventi globali con un fatturato di € 105 milioni nel 2019, record nella storia della Corporation. La previsione di fatturato per il 2020 era di € 150 milioni, con l’obiettivo di raddoppiare in 3 anni. Oggi, a causa del COVID, il 50% dei progetti previsti per il 2020 è stato rimandato al 2021.
La Corporation fondata a Milano nel 2013 da Marco Balich, Gianmaria Serra e Simone Merico controlla oggi 3 società: BalichWS<https://www.balichws.com/>, che crea e produce eventi istituzionali e Cerimonie Olimpiche, FeelRougeWS<https://www.feelrougews.com/>, che opera nell’ambito del lusso e negli eventi corporate, e HQWS<https://www.hqws.com/>, basata a Dubai, la società più rinomata nell’organizzazione di eventi nel Middle East.

Dopo gli anni di crescita e consolidamento, i soci fondatori hanno deciso di dare alla Corporation obiettivi più ambiziosi in termini di valorizzazione di lungo periodo e di nuovi format d’intrattenimento. WSCorp infatti ha intrapreso un processo di trasformazione attraverso l’inserimento di nuove risorse fondamentali per lo sviluppo come Stefano Core, nuovo Amministratore Delegato di WSCorp.

Stefano Core è un imprenditore con una vasta esperienza in general management, marketing, commercial e strategic consulting, sviluppata in diversi settori e in varie aree geografiche (Italia, Regno Unito, Brasile, Argentina e Asia). Core approda in WSCorp dopo aver fondato e diretto ItalianCreationGroup, aver lavorato come COO in Telecom Italia e Argentina e come consulente in Value Partners.
“WSCorp è un gruppo di entertainment integrato che crea e produce esperienze dal vivo molto spettacolari, che opera in tutto il mondo, con uno stile che si distingue per audacia, bellezza, cultura ed emozione”, ha dichiarato Stefano Core, CEO WSCorp. “Credo che questo settore, avendo prospettive di crescita e consolidamento interessanti, attrarrà nuovi capitali compresi quelli del private equity, con conseguente managerliazzazione, efficientamento del sistema e strutturazione dei cicli di sviluppo. Questo processo di consolidamento e rafforzamento del sistema porterà certamente ad una creazione di valore per coloro che avranno le capacità di guidare il cambiamento”.

La Corporation verrà riorganizzata in quattro segmenti di business dell’intrattenimento: cerimonie istituzionali, eventi, show immersivi (dopo il successo di “Giudizio Universale. The Sistine Chapel Immersive Show”) e progetti speciali, che includono le icone interattive (come l’Albero della Vita di Expo Milano 2015) e l’emotional engineering per progetti di real estate.
La riorganizzazione coinvolge un team cosmopolita di circa 140 dipendenti e circa 2100 freelance di 48 diverse nazionalità coinvolti negli oltre 70 progetti e live show realizzati in media ogni anno.

Nonostante l’attuale contesto dovuto al COVID, WSCorp conferma la sua solidità e gli obiettivi di crescita in Europa, Middle East e Sud America, oltre alle Cerimonie Olimpiche di Tokyo 2020/2021, di cui Marco Balich è Executive Producer, previste ad un anno da oggi.
La Corporation prosegue nella sua crescita, investendo nel live entertainment e nella creazione di emozioni, attraverso un grande gruppo italiano che esporta in tutto il mondo un nuovo approccio alla creatività.

Di seguito la nota Maserati.

Maserati’s new era begins with a new engine.

The new engine is the beating heart of the MC20 super sportscar that will make its world premiere in September. The unit was designed at Maserati’s Modena facilities: the Maserati Innovation Lab on Via Emilia Ovest, the workshops on Via Delle Nazioni (Maserati Corse’s historic base) and developed at the Engine Hub, situated at the famous Viale Ciro Menotti address where it will be built. Currently the new production line and new paint shop are being modified to host the much-anticipated MC20.

The new engine is the result of a technical revolution, one protected by international patents. The project was born from the passion and commitment of a team of highly-qualified technicians and engineers. After twenty years, Maserati has once again enthusiastically taken on the challenge of returning to its Modena HQ with the development and production of a new, highly-technological, high-performance engine.

The operation is a strategic one for Maserati, a brand that, today, is preparing to launch the new MC20, a project that is ‘100% Made in Modena’ starting right from it’s engine, the heart of the new car.

An ambitious design, which represents a historic moment for the company, a new era that will officially begin on September 9 and 10 in Modena during the event, “MMXX: The time to be audacious”. At the launch, new models will be revealed, which will go into production in the coming years, and innovative propulsion systems as well as ambitious programmes developed by the Casa del Tridente  will be announced.

The new power unit is a V90° architecture, with a 3-litre, 6-cylinder twin-turbo, and features a dry sump (a classic solution on super sportscars). It delivers 630CV at 7500rpm and 730 Nm of torque from 3000rpm with a specific power output of 210CV/litre.

The compression ratio is 11:1, the stroke is 82 mm and the bore 88 mm.

The soul of the engine is the innovative pre-chamber combustion system featuring twin-spark plugs. This technology is derived from Formula 1 and is now available, for the first time, on an engine destined for the road.

The engine has three main features:

The pre-chamber: a combustion chamber is set between the central electrode and the traditional combustion chamber and connected by a series of specially-designed holes.

Lateral sparkplug: a traditional sparkplug acts as a support to ensure constant combustion when the engine is operating at a level that doesn’t need the pre-chamber to kick in.

Twin injection system – direct and indirect: linked to the fuel supply pressure at 350bar, the system reduces noise low down on the rev range, lowering emissions and improving consumption.

It is strategically important and supported by the Innovation Lab, which, thanks to virtual analysis, has allowed development and planning times to be notably reduced.

The new “Made in Modena” engine, a traditional 90° V6, has been taken to unheard of power and torque levels and will be used for the first time on the MC20 super sportscar. The MC20 will take Maserati back to the world of racing.