Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
menfi_la-foresteria-3

Wine tourism, Planeta riapre La Foresteria di Menfi con il progetto Experiences

Wine tourism in ripresa in Sicilia. Di seguito una sintesi della nota di Planeta, una delle famiglie storiche del vino siciliano.

L’ospitalità Planeta riparte con La Foresteria, il wine resort di Menfi della storica famiglia del vino, ha riaperto – per ora esclusivamente nei fine settimana – con un rinnovato panorama di esperienze legate al territorio siciliano. Gli ospiti che sceglieranno La Foresteria a Menfi, per trascorrere un soggiorno nel cuore della Sicilia e a contatto con la natura, avranno la possibilità di accedere a un ricco ventaglio di offerte – le Planeta Experiences – e conoscere più a fondo la cultura dell’isola. Da quest’anno, infatti, il resort – che offre 14 camere, tra Junior Suite, Camera con Vista e Dependance tutte con vista sul mare e sulla campagna – dedica interamente uno degli spazi comuni prospicienti al giardino a un momento di relax e piacere: la Coffee – Tea Room, in cui assaggiare e scoprire selezioni di prodotti artigianali del territorio, quali il caffè Morettino, storica azienda palermitana, i tè e tisane de La casa del tè di Raddusa o la cioccolata del produttore trapanese Isidoro Stellino. Eccellenze del territorio e icone del gusto autentico della Sicilia.

La Foresteria è infatti sostenitrice e vetrina di produttori virtuosi che da generazioni mantengono vive le tradizioni locali e che con la Famiglia Planeta condividono intenti e obiettivi, primi tra tutti qualità e sostenibilità. Rinnovate anche le Planeta Cooking Class: passeggiate di gusto guidate dallo chef Angelo Pumilia, articolate in percorsi tematici che svelano come in cucina l’antico e il contemporaneo convivano in perfetta armonia. Corsi che raccontano il senso profondo dell’esperienza gastronomica della tradizione familiare, ovvero la condivisione, e sono dedicati a specifiche preparazioni: dalla Cucina di Casa Planeta allo street food; dai lievitati, ai crudi, alla frittura fino alle erbe aromatiche del Giardino degli Aromi.

Sempre lo chef Angelo Pumilia accoglierà gli ospiti al Ristorante de La Foresteria, estensione della cucina di Casa Planeta e del territorio, un luogo dedicato non solo al ristoro ma anche alla riflessione sulla sostenibilità. Valore cardine dell’azienda e alla base della scelta di piatti, di materie prime e di elementi inusuali, che sono parte delle radici della famiglia. Rinnovata completamente la carta dei vini, denominata Repertorio 1694 perché comprende la collezione di annate storiche dell’azienda conservate a temperature controllate nella cantina di Dispensa, dalla quale è nato il nuovo Wine Club, anch’esso chiamato Repertorio 1694.

Per gli ospiti che volessero fare tappa a Palermo invece, Palazzo Planeta apre le porte dei suoi 7 appartamenti che presentano un’ampia e rinnovata gamma di servizi: verrà proposta una serie di percorsi esclusivi, per rendere il loro soggiorno in città unico e irripetibile. L’ospitalità continua naturalmente anche in cantina, a Menfi, Noto e sull’Etna, con una nuova carta servizi, ricca di percorsi ed esperienze su misura, per ogni genere di pubblico, dagli appassionati agli esperti: dall’escursione sull’Etna alle esperienze di degustazione “White Album” o “Sinfonia”, una selezione di etichette dal Repertorio di vecchie annate Planeta. Un omaggio all’unicità di ciascun luogo, ai vini e alla bellezza del paesaggio. Infine, ultima novità, all’offerta di ospitalità si è aggiunto da pochi giorni l’appartamento d’artista “Casa Panitteri”, all’interno dell’omonimo Palazzo-museo sito nel centro di Sambuca di Sicilia, la cittadina nell’agrigentino già “Borgo dei Borghi 2016”, dove si trovano le radici della famiglia Planeta. “La difficile situazione che stiamo vivendo da più di un anno ci ha inevitabilmente consentito di fermarci e riflettere sul rapporto con la nostra terra. Da sempre ci impegniamo a far conoscere la Sicilia ai nostri ospiti, ma ora il sostegno e la promozione di questa regione e dei suoi prodotti di eccellenza sono davvero diventati la nostra missione”, afferma Francesca Planeta, responsabile dell’ospitalità.