Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
season-1985856_960_720

Multa Antitrust agli operatori di turismo online, contestati scarsa trasparenza e costi occulti

(ANSA) – ROMA, 16 GEN – L’Antitrust ha concluso sei procedimenti istruttori nei confronti dei professionisti che operano come agenzie e comparatori turistici online attraverso i
siti www.it.lastminute.com, www.volagratis.com, www.opodo.it, www.govolo.it, www.edreams.it, www.gotogate.it, irrogando sanzioni amministrative pecuniarie superiori a complessivi 4 milioni. Le indagini sono state avviate anche sulla base di segnalazioni pervenute da associazioni di consumatori e a esito dello Sweep 2016, coordinata dalla Commissione europea. Sui citati siti internet, l’Autorità – si spiega in una nota – ha riscontrato la presenza di informazioni non sufficientemente trasparenti e di immediata comprensione per il consumatore, che ostacolavano l’esercizio
dei relativi diritti, riferite alle responsabilità del soggetto che offre il servizio di intermediazione, all’identità della piattaforma per le prenotazioni alberghiere, ai criteri in base
ai quali sono calcolati gli sconti praticati. Le contestazioni hanno riguardato, inoltre, l’applicazione di un supplemento di prezzo in relazione alla tipologia di carta di
pagamento utilizzata per l’acquisto di voli (credit card surcharge). Continua così l’azione di contrasto ad una pratica che frena lo sviluppo del commercio elettronico e impone un
costo di transazione al quale i consumatori non sono in grado di sottrarsi, se non scegliendo forme di acquisto e pagamento più disagevoli. In taluni casi, è stata ritenuta illecita anche la previsione di un numero per l’assistenza telefonica post vendita a tariffazione maggiorata e l’assenza di un indirizzo elettronico che il consumatore può utilizzare per comunicare efficacemente
con il professionista. (ANSA).

Ricorso eDreams Odigeo

(ANSA) – ROMA, 17 GEN – eDreams Odigeo ha deciso di ricorrere in appello contro la sentenza di ieri dell’Autorità Garante della Concorrenza. Ieri l’Antitrust ha concluso sei procedimenti istruttori nei confronti dei professionisti che operano come agenzie e comparatori turistici online (oltre a eDreams sono coinvolti www.it.lastminute.com, www.volagratis.com, www.opodo.it, www.govolo.it, www.edreams.it e www.gotogate.it) irrogando sanzioni amministrative pecuniarie superiori a complessivi 4 milioni.  “I nostri siti web – fa sapere eDreams – operano in conformità con la legge italiana e con le precedenti decisioni dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. Inoltre da sempre ci confrontiamo con le autorità nazionali per garantire il rispetto degli standard locali. La nostra decisione è quella di ricorrere in appello contro le sentenze dell’AGCM. Crediamo nella trasparenza e ci impegniamo sempre a fornire ai consumatori la migliore offerta al miglior prezzo”. (ANSA).

La posizione Lastminute.com group

Con riferimento ai recenti provvedimenti dell’AGCM rendiamo noto di non condividerne il contenuto e di voler pertanto presentare ricorso nelle sedi giudiziare competenti.
Riteniamo infatti che il nostro comportamento sia conforme alla legge italiana e ai precedenti provvedimenti adottati dalla stessa Autorità.
Confidiamo di poter dimostrare la trasparenza dei nostri siti e siamo certi di offrire un servizio sempre migliore ai nostri clienti. La cura e l’attenzione verso questi ultimi sono infatti per noi un impegno quotidiano che passa anche attraverso la proposta delle migliori tariffe e di offerte sempre più convenienti”.

Le valutazioni dei consumatori

ANSA) – ROMA, 16 GEN – “Sempre più italiani usano siti comparatori per confrontare i prezzi o acquistano vacanze online. E’ importante, quindi, che ci sia trasparenza e, soprattutto, che si ponga fine a pratiche illegittime che ostacolano il pieno sviluppo dell’e-commerce, come quella di addebitare supplementi di prezzo non dovuti”. Lo afferma
Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori a seguito della sanzione da 4 milioni di euro inflitta dall’Antitrust ad alcuni portali specializzati in turismo online. “Non è un caso che la nostra associazione abbia appena stilato una guida per informare meglio i consumatori sui loro diritti, scaricabile gratuitamente dal nostro sito” conclude
Dona.

Di seguito un estratto della guida:
1) Acquista solo su siti protetti da sistemi di sicurezza
(riconoscibili dal simbolo di un lucchetto chiuso nella barra di
indirizzo) o con sigillo Netcomm.
2) Confronta le varie offerte prima di procedere all’acquisto.
Cerca online maggiori dettagli sulla reputazione del venditore.
3) Non farti prendere dalla fretta: molti siti giocano su una
comunicazione emotiva, non è il caso di farsi condizionare.
4) Diffida dalle offerte estremamente vantaggiose, potrebbero
essere siti che “giocano” con l’Iva o che mettono in vendita
merce di incerta provenienza.
5) Non farti attrarre dallo sconto: chiediti sempre se stai
acquistando quello di cui hai realmente bisogno.
6) Verifica sempre il prezzo finale: deve essere comprensivo di
spese di spedizione e altri costi aggiuntivi.
7) Controlla la data di consegna in modo da essere sicuro che il
tuo acquisto arrivi per tempo e che ti venga recapitato quando
sei a casa.
8) Stampa sempre una copia dell’ordine e della pagina contenente
l’offerta e conserva i documenti in caso di future
contestazioni.
9) Scegli pagamenti con carta di credito prepagate o PayPal.
Evita il bonifico e non comunicare le password e altri dati
personali via email.
10) Ricordati che per gli acquisti online vale il diritto di
recesso da esercitare entro 14 giorni dalla data di consegna del
prodotto.
L’intera guida può essere scaricata al link:
www.consumatori.it/la-guida-sull-ecommerce/ (ANSA).

(ANSA) – ROMA, 16 GEN – Il Codacons “esulta” per la sanzione da 4 milioni di euro inflitta dall’Antitrust ad alcuni portali
specializzati in turismo online. “Finalmente le nostre denunce – spiega in una nota – sono state accolte e l’Autorità ha
riconosciuto ciò che il Codacons denuncia oramai da anni: la mancanza di trasparenza dei siti web nei confronti di chi
acquista biglietti aerei o vacanze online e costi ingiustificati che fanno lievitare i prezzi a danno degli utenti”.
“Il settore delle prenotazioni vacanziere online è una vera e propria giungla piena di rischi e di insidie per i consumatori –
afferma il presidente Carlo Rienzi -. La carenza sul fronte delle informazioni rese rende difficile se non impossibile per
gli utenti non solo conoscere e far valere i propri diritti, ma anche comunicare con le società in fase di post-vendita. Vi è
poi la questione dei costi aggiuntivi addebitati ai consumatori all’ultimo momento, attraverso commissioni assurde e balzelli
vari che rendono il prezzo finale ben più alto di quello inizialmente prospettato, con conseguente aggravio di spesa. Per
tale motivo il Codacons esprime soddisfazione per la multa dell’Antitrust che conferma le denunce dell’associazione e
riconosce i diritti degli utenti”. (ANSA).