Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Cosa aspetta la Regione Campania a rilanciare l’aeroporto di Salerno?

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che fa dell’azione il suo credo, lo ha ribadito più volte: rilanceremo l’aeroporto di Salerno-Pontecagnano.  Sarebbe un passo importante per sviluppare il turismo nella regione, decongestionare Napoli e Salerno superaffollate, consentendo di spalmare il flussi nel Cilento e verso le aree interne. Migliaia di turisti italiani e stranieri potrebbero visitare insediamenti storico-archeologici e naturalistici di eccezionale interesse ma sostanzialmente sconosciuti. Anche la vicina e affascinante Basilicata avrebbe ottimi benefici. Presidente De Luca dia un segnale forte, metta in campo una soluzione innovativa e originale per sanare una ferita che sanguina da troppi anni. Spiace vedere che in un Paese a  vocazione turistica, che vuole mettere l’industria delle vacanze in cima all’agenda, quello degli aeroporti sia un dossier così difficile da affrontare. Basterebbero intuibili sinergie con il polo portuale-crocieristico di Salerno e l’alta velocità ferroviaria per mettere il turbo a questa parte di Sud.

  • Nello Carluccio |

    Gentile Dott. Chierchia,
    indubbiamente il completamento e successivo lancio (perchè rilancio? Abbiamo forse saltato un passaggio?) sarebbero di grande aiuto per lo sviluppo turistico della provincia salernitana e potenzialmente anche per la Basilicata. Però quale beneficio potrebbe trarne il Cilento con l’attuale situazione viaria? Fra qualche mese saranno tre anni che la “Cilentana” finisce ad Agropoli (dove tra l’altro una solerte amministrazione ha pensato bene di posizionare un autovelox per dare un buon inizio o fine vacanza a quei turisti che ancora si avventurano nel basso Cilento) e il flusso veicolare finisce su una arteria secondaria e indecente, oltre che pericolosa visto che spesso si incrociano autocarri che in barba al divieto e considerate le ridicole sanzioni preferiscono commettere un’infrazione piuttosto che affrontare un percorso ancora più lungo.
    Si spera tutti nel Presidente De Luca ma riuscirà davvero a mettere il Cilento in condizione di esprimere l’enorme potenziale di cui dispone?
    Ho seri dubbi.

  Post Precedente
Post Successivo