Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
IMG_0880

La Georgia rilancia sul turismo dall’Italia

La Georgia, antica culla del vino e dell’arte della vinificazione, rilancia sul turismo dall’Italia. Paesaggi caucasici, spiagge, monasteri, eno-gastronomia (nella foto un esempio di specialità georgiane), cultura ed anche vacanze bianche: la Georgia offre opportunità diversificate per la scoperta di un Paese che ha avuto un ruolo millenario nella storia dell’Occidente e nelle relazioni tra Europa ed Asia. Per arrivare in Georgia sono disponibili nuovi voli a prezzi accessibili. Interessanti le proposte per l’inverno, per una vacanza bianca fuori dall’ordinario. Numerosi i pacchetti per un week end lungo nell’atmosfera dell’ospitalità georgiana.
Per approfondire la conoscenza del Paese e delle offerte consultare il sito in lingua inglese:
Www.georgia.travel

Di seguito la nota sulle ultime offerte di volo da Milano.

ITALIA E GEORGIA PIU’ VICINE

Wizz Air apre una nuova tratta che collega Milano Malpensa all’aeroporto di Kutaisi con due voli settimanali nel periodo invernale e tre voli settimanali nel periodo estivo.Sono un nuovo Blocco di testo, pronto per il tuo contenuto
Image
Italia e Georgia più vicine. La Wizz Air, compagnia low cost ungherese, apre un nuovo collegamento aereo da Milano Malpensa a Kutaisi, seconda città della Georgia, situata a circa 220 chilometri a ovest della capitale, Tbilisi. Il volo è operativo da Milano Malpensa il mercoledì e la domenica nel periodo invernale (fino al 22 marzo 2017) a partire da circa 30 Euro a tratta.
Con un turismo in costante aumento la Georgia è ormai diventata una meta ambita anche per il mercato italiano. Al primo posto, l’Azerbaigian (con poco più di un milione di presenze), all’undicesimo, l’Italia. Nei primi 8 mesi del 2016, infatti, il flusso di turisti italiani con 8.989 visitatori è cresciuto del 9,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Un mercato dunque, quello italiano, promettente con un andamento che negli ultimi 6 anni ha visto il numero di presenze più che raddoppiare, passando dai 5.886 arrivi del 2010 agli 11.955 del 2011.