Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
07_trieste-cantiere-generale-1

Design, shopping tourism & gourmet: il Magazzino vini di Trieste rinasce con Eataly e Archea

Rinasce il Magazzino vini di Trieste: accoglie Eataly tra pochi giorni, con un progetto di recupero e ristrutturazione dello studio Archea relativo all’immobile ottocentesco (nella foto il cantiere da www.archea.it) sito sul Lungomare di Trieste. L’inaugurazione ufficiale è programmata per lunedì 16 gennaio.   Il progetto – si legge nella documentazione Archea – non modifica il volume originario ma lo occupa scavando al suo interno
un ulteriore edificio etereo e traslucido completamente indipendente, organizzato dimensionalmente sulla metrica del partito murario scandito dalla facciata originaria. Lo stacco fisico tra il nuovo “manufatto” e il paramento storico consente di realizzare uno spazio posto tra
interno ed esterno di grande suggestione. Il vetro che chiude l’involucro interno riflette i contorni delle mura del magazzino e delle sue aperture permettendo di rendere visibili le attività che vi si svolgeranno all’interno. Il nuovo volume si sviluppa su quattro livelli: il piano più basso, completamente interrato, è adibito a parcheggio; quello soprastante, a una quota inferiore rispetto al livello della città, risulta illuminato dallo spazio creato tra l’involucro originario e quello nuovo; il piano terra, rialzato di 80 cm dalla strada, ripropone l’antica quota di sicurezza rispetto al livello massimo della marea; il nuovo piano soppalco, pur superando l’altezza di imposta dei muri perimetrali, raggiunge la medesima quota del colmo dell’originario tetto a falde andato distrutto. Verso il mare, una grande finestra permette una straordinaria vista del porto di Trieste.

t014

Committente:  Fondazione CRTrieste. Progetto architettonico:Archea per Eataly – Centro di attività commerciale e di ristorazione.  Superficie costruita: 3,600 metri quadri. Si aggiunge così un nuovo negozio alla rete Eataly, in continua crescita tra Italia ed estero.

t101

Fondato nel 1988 da Laura Andreini, Marco Casamonti, Giovanni Polazzi, ai quali si associa Silvia Fabi nel 1999, oggi lo studio Archea Associati è un network di circa 100 architetti, operativi nelle sei differenti sedi di Firenze, Milano, Roma, Pechino, Dubai e San Paolo. Gli interessi e le attività di ricerca dello studio muovono dal paesaggio alla città, dall’edificio al design e, pur essendo incentrati sull’architettura, i progetti spaziano dalla grafica all’editoria, dalle mostre agli eventi.
La complementarità ed il passaggio di scala che muove dalla critica al cantiere, consente un’operatività integrata capace di intervenire nelle diverse forme compositive del progetto.
Tra i progetti più importanti è possibile annoverare: la Biblioteca comunale di Nembro (Bergamo), l’UBPA B3-2 Pavilion World Expo 2010 e il GEL, Green Energy Laboratory di Shanghai, l’ampliamento e riqualificazione della sede Perfetti Van Melle di Lainate nei pressi di Milano, la nuova Cantina Antinori nel Chianti Classico a San Casciano Val di Pesa, Firenze, il Yanqing Grape Expo nei presso di Beijing, il Li Ling World Ceramic Art City in Cina, il complesso residenzale Colle Loreto a Lugano, la nuova facciata dello stadio Dacia Arena a Udine e il recupero/trasformazione dell’Ex Magazzino Vini
a Trieste. Sono atttualmente in costruzione: la Torre commerciale e residenziale Forevergreen e lo Stadio Nazionale dell’Albania entrambi a Tirana; la Changri-La Winery a Penglai (Cina).