Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
ty

Barolo e Barbaresco puntano su Bottura che apre a New York, bocciati gli chef piemontesi?

Di seguito le note Ansa sulle iniziative italiane di Barolo, Barbaresco e Massimo Bottura a New York.  Viene qualche dubbio sul ruolo degli chef piemontesi, ce ne sono tanti di altissimo livello, forse saranno coinvolti in un altro momento.

Il riso piemontese d’eccellenza protagonista oggi a New York, con il Consorzio di Tutela della
dop Riso di Baraggia Biellese e Vercellese’ partner dell’evento dedicato ai due grandi rossi regionali ideato dal Consorzio di
Tutela del Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani. Al Center415 a Manhattan, operatori del settore e
consumatori degustano i vini di oltre 220 produttori. Il giorno seguente è dedicato alle nuove annate di Barolo (2016)
e Barbaresco (2017): una commissione composta dai 100 migliori esperti (Masters of Wine, critici, giornalisti e Master
Sommeliers) di tutto il mondo le giudicherà, per poi premiarle in una cena di gala nel cuore del World Trade Center condotta da
Alessandro Cattelan con ospiti d’eccezione Il Volo e lo chef pluristellato Massimo Bottura. “Una straordinaria vetrina
internazionale in cui interagire con i più grandi professionisti del settore food a livello mondiale”, commenta Carlo Zaccaria,
Presidente del Consorzio Riso di Baraggia Biellese e Vercellese.

Prenderà il via a settembre a New York, Refettorio, il progetto di solidarietà dello chef stellato Massimo Bottura e finalizzato all’aiuto delle persone
bisognose. A dare l’ annuncio è stato lo stesso chef tre stelle del ristorante Osteria Francescana (Modena) in occasione della
serata di gala del progetto Barolo & Barbaresco World opening organizzata a Eataly New York il 5 febbraio per un’ iniziativa
di presentazione delle produzioni Barolo (2016) e Barbaresco (2017) con oltre 200 produttori in degustazione nelle giornate
dell’ evento americano programmato dal 4 di febbraio. Lo chef nel dare notizia del progetto ha precisato che Refettorio
arriva nella Grande Mela dopo quelli di Milano, Parigi e Londra. Il progetto avrà base ad Harlem.
Bottura ha inoltre ricordato che New York e la città dove ha conosciuto la moglie e dove ha avuto il riconoscimento come
migliore ristorante al mondo, locale che al momento, ha detto lo chef modenese, vanta 332 Mila richieste di prenotazione
ricevute per e-mail. Il menu attuale e’ il “viaggio lungo il Po” ed è un richiamo a Mario Soldati.