Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
eda7886cb67376b55c7e4c6de0f1edd4

Milano riparte con gli chef: la Grande Scuola di Cracco di Piazzale Cantore, intesa con Sanpellegrino per Robecco

Nella Milano ferita dal Coronavirus si parla in questi giorni della prossima operazione dello chef Carlo Cracco, la Grande Scuola di Cucina nel complesso comunale in Piazzale Cantore. Il Comune aveva lanciato un bando a inizio 2020 – per la seconda volta – per la gestione di un grande  polo, circa 1.500 metri quadrati (su complessivi 3.300), che viene offerta per 200mila euro annui di canone, con l’obbligo per il concessionario di provvedere alle opere di restauro degli spazi. Secondo voci incessanti Cracco gestirà questa iniziativa che segnerebbe così un segnale chiaro di ripartenza della città sotto il segno dell’alimentare e della cultura enogastronomica. Intanto lo chef prepara l’evento di Robecco sul Naviglio dove ha realizzato un alto polo formativo sotto l’egida della Associazione Maestro Martino. Il 10 luglio – come si legge in una nota – si inaugurerà il primo evento di Villa Terzaghi, curato dall’associazione Maestro Martino presieduta dallo chef Carlo Cracco, in collaborazione con S.Pellegrino Young Chef, il Comune di Robecco sul Naviglio e l’ente Parco del Ticino. Maestro Martino ha progettato un format dedicato alla ristorazione e alla scoperta dei prodotti del territorio, all’interno di Villa Terzaghi, storica dimora del 1700 a Robecco sul Naviglio, alle porte di Milano, già scelta dall’Associazione per istituire il proprio ristorante didattico che inizierà la propria attività con la riapertura delle scuole alberghiere a settembre. L’esperienza enogastronomica della Villa sarà focalizzata su piatti consumabili all’aperto con materiali riciclabili. Protagonista assoluta la Pizza Gourmet, fiore all’occhiello dell’offerta del bistrot Cracco in Galleria. Dal 11 al 26 luglio a cui si aggiunge un appuntamento il 5 e 6 settembre, durante il sabato e la domenica, gli chef e i professionisti coinvolti dovranno esprimere la loro creatività realizzando una degustazione di diversi tipi di pizza che possano valorizzare i prodotti del territorio e in particolare del Parco del Ticino. Nella tensostruttura verrà allestito un forno da pizzeria e le pizze gourmet dei grandi chef potranno essere consumate dagli ospiti nel parco. I forni di Villa Terzaghi saranno gestiti dal Maestro pizzaiolo Pasquale Moro, campione del mondo della pizza in pala, che affiancherà tutti i professionisti coinvolti: a partire dalla brigata del ristorante Cracco, guidata dal pasticcere Marco Pedron che sarà presente il weekend del 11 e 12 luglio. Il fine settimana del 18 e 19 avremmo Matteo Cunsolo, Andrea Besuschio, Sara Preceruti e Andrea Provenzani, quello del 25 e 26 Daniel Canzian, Lorenzo Lavezzari e Lucia Tellone. Il 5 e 6 settembre avremo l’onore di accogliere Fabiana Scarica direttamente da Vico Equense. Accanto ai professionisti della Cucina e dell’Arte Bianca a completare il menù ci saranno I Magnifici del Gelato. “Questo progetto è in linea con il Green New Deal dell’Europa che vuole favorire una transizione equa e giusta verso un’economia sostenibile e con impatto ambientale zero. Dobbiamo ritornare alla terra nel pieno rispetto della natura e far capire alle nuove generazioni quanto questo approccio sia determinante per il futuro. – afferma Cracco – Della campagna mi piace l’assenza della fretta, la possibilità di ritrovarsi, e sperimentare sistemi di coltivazione biologica, essere così più sostenibili e responsabili. La campagna l’ho sempre amata, mio nonno materno era un contadino. Producendo gli ingredienti posso determinarne la qualità. Un privilegio, per un cuoco”