Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Musei: l’Italia fa scuola nel mondo, standing ovation per Christo e Franceschini al meeting Icom (Unesco) che fa pagare anche 350 euro agli studenti

Il ministro Fanceschini e Christo hanno stupefatto la platea del convegno dell’Icom l’associazione mondiale dei musei (aderente a Unesco), che addirittura fa pagare fino a 350 euro agli studenti per partecipare alla conferenza mentre di solito giovani e frequentatori di scuole e università nei musei entrano gratis. Tremila persone in questi giorni a Milano ammutoliti prima e innegianti dopo di fronte ai risultati dell’Italia presentati da Dario Franceschini e dai successi dell’artista americano di origini bulgare Christo che con la sua passerella sulle acque del Lago d’Iseo ha richiamato oltre 1,5 milioni di turisti in poco più di 10 giorni in uno degli angoli più suggestivi ma finora poco conosciuti della Lombardia. Tremila delegati a bocca aperta, stupefatti e forse anche disorientati di fronte a una tale lezione, composta non da chiacchiere e buone intenzioni, ma da fatti concreti. Per il momento dal meeting Icom poche idee degne di nota, le principali agenzie di stampa non riferiscono nulla di particolare, attendiamo i prossimi giorni.

Di seguito la nota Mibact sui risultati dei musei italiani.

 

Alcuni tra i musei più visitati o con la maggiore crescita del primo quadrimestre 2016

Scavi di Pompei: 671.359 visitatori, + 10,8%;
Galleria degli Uffizi: 570.559 visitatori, +2,2%;
Galleria dell’Accademia di Firenze: 380.982 visitatori, + 3,8%;
Castel Sant’Angelo: 368.371 visitatori, +18,5%;
Museo Egizio di Torino: 341.751 visitatori, +88%;
La Venaria Reale: 250.957 visitatori, +78,4%;
Reggia di Caserta: 196.407 visitatori, + 34%;
Galleria Borghese: 167.200 visitatori, + 6,7%;
Museo Archeologico Nazionale di Napoli: 145.156 visitatori, + 10%;
Villa d’Este: 122.292 visitatori, + 12,3%;
Palazzo Ducale di Mantova: 120.636 visitatori, +46%;
Polo Reale di Torino: 118.293 visitatori, + 3%;
Scavi di Ercolano: 111.434 visitatori, + 41%;
Scavi di Ostia Antica: 110.963 visitatori, + 0,7%;
Paestum: 87.946 visitatori, +21,2%;
Castel Sant’Elmo: 81.877 visitatori, +103,5%;
Villa Adriana: 78.843 visitatori, +1,5%;
Gallerie dell’Accademia di Venezia: 67.803 visitatori, +18,7%;
Museo di Capodimonte: 66.441 visitatori, +15%;
Palazzo Reale di Napoli: 65.211 visitatori, +4,6%;
Basilica di Sant’Apollinare in Classe: 64.307 visitatori, +6,7%;
Castel del Monte: 64.023, +23%;
Rocca Demaniale di Gradara: 63.836 visitatori, +7,6%;
Castello Scaligero: 61.635 visitatori, +33,4%;
Grotte di Catullo a Sirmione: 55.434 visitatori, +6,3%;
Museo Nazionale di Villa Pisani a Stra: 52.279 visitatori, +4,4%;
Museo di San Martino: 50.901 visitatori, +19,5%;
Castello di Racconigi: 36.923 visitatori, +63,5%;
Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria: 36.911 visitatori, +3,9%;
Galleria di Palazzo Reale a Genova: 24.846 visitatori, +44,5%;
Museo Archeologico Nazionale di Aquileia: 20.956 visitatori, +58%;
Museo “Diego Aragona Pignatelli Cortes” di Napoli: 16.943 visitatori, +110%;
Museo Nazionale del Ducato di Spoleto: 14.156 visitatori, +66%;
Museo Archeologico Nazionale di Spoleto: 8.852 visitatori, +66,7%;
Museo Archeologico Nazionale del Sannio a Montesarchio: 6.496 visitatori, +66,6%;
Piscina Mirabile di Bacoli: 4.729 visitatori, +70%.