Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
laurent-fresnet-nuovo-chef-fe-cave-maison-mumm-verticale-1

Champagne, Laurent Fresnet nuovo chef de cave di Maison Mumm (Pernod Ricard)

MummMaison di Champagne del gruppo Pernod Ricard, si affida a Laurent Fresnet come nuovo chef de cave. Fresnet è uno degli chef de cave più noti a livello internazionale, ed ha avuto finora la resposabilità della Maison Henriot, fondata nel 1808 a Reims e gestita ancora oggi dalla famiglia. Fresnet ha vito il prestigioso titolo di Sparkling winemaker of the year nell’International wine challenge nel 2015 e 2016.

Mumm è una delle Maison storiche, fondata dai fratelli Mumm nel 1827, tedeschi e già nel settore del vino in Renania. Mumm è anche celebre per l’uso del cordon rouge che ricorda la Legion d’onore attribuita a Herman Mumm nel 1876. La celebrità della Maison di Reims  è dovuta al fatto che i suoi prodotti sono stati sulle tavole di Case regnanti. Illustri famiglie reali di tutta l’Europa, d’Austria-Ungheria, Belgio, Olanda, Prussia, Danimarca, Svezia e Norvegia, sono state conquistate dallo stile Mumm. Eletto fornitore ufficiale di champagne presso la corte reale d’Inghilterra nel 1904, lo champagne Mumm venne servito al Buckingham Palace, durante il banchetto del Derby Day di quello stesso anno. Per celebrare questo onore, la Maison preparò un’etichetta speciale G.H.Mumm et Co., Champagne des Souverains sulla quale figurano gli stemmi dei suoi più insigni clienti. Ancora oggi, la Maison Mumm è fornitore ufficiale di Elisabetta II, come attesta il Royal Warrant che orna il collo della sua bottiglia. Fino al 2015 Mumm è stato  lo champagne ufficiale della Formula Uno.

Stretto poi il legame con l’alta cucina.   “Solo il meglio”. Il motto di Georges Hermann Mumm potrebbe essere quello dei grandi cuochi. Uno spirito comune che si spiega senz’altro con lo stretto legame che unisce gli champagne della Maison Mumm e la haute cuisine. Una relazione storica, come dimostrano queste bottiglie prodotte dalla Maison Mumm nel XIX secolo, personalizzate per i grandi ristoranti ed alberghi. Il nome di Mumm compare regolarmente nella stampa mondana e gastronomica, che pubblicava i menu dei ricevimenti dell’alta società. Il marchio mantiene anche relazioni privilegiate con le alte sfere di buongustai professionali dell’epoca. Consapevole del valore di questo patrimonio, dal 2009 la Maison Mumm organizza i “Menus de Légende“, un evento gastronomico annuale che lega lo champagne e l’alta cucina. Per la sua edizione 2011, diversi cuochi “stellati”, tra cui Jean-Pierre Vigato, Paul Bocuse e Michel Sarran, sono stati invitati ad interpretare i menu di quattro loro illustri predecessori: François Vatel, Antonin Carême, Auguste Escoffier e Fernand Point. Ogni chef ha dunque offerto una seconda vita alle creazioni di questi geni della gastronomia, in piena armonia con gli champagne della Maison Mumm.

Fresnet è uno chef de cave molto legato alle tradizioni del territorio Champagne.  La mission di Fresnet – come sottolineano dalla Maison – è di perpetrare lo stile dei vini della Maison di Reims, rinomata in tutto il mondo da oltre 200 anni per il Pinot Noir. Grazie alla sua esperienza, il nuovo chef de cave – che ha lavorato anche in Sud Africa e Nuova Zelanda – creerà cuvée con particolare attenzione all’arte dell’assemblage. Inoltre, si occuperà della selezione di cuvée vintage, quando eccezionali condizioni ne permetteranno la creazione. Sarà interessante vedere come Fresnet interpreterà il nuovo corso Mumm, che – con circa 220 ettari di proprietà – realizza prodotti iconici e tradizionali con dosaggi tra 8 e 20 grammi/litro.