Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
intervista_b

Sanpellegrino (Nestlè) vara le aste gourmet per aiutare i ristoratori: in palio Villa Panna, Casa Maria Luigia (Bottura) e lo Young chef

Sanpellegrino (Nestlè) in soccorso degli chef. Il settore horeca è in gravi difficoltà. Non riesce ancora a ripartire come si vorrebbe. Il lockdown per l’emergenza Covid ha messo in crisi una filiera complessa che va dall’immobiliare all’alimentare, dal vino ai liquori e alle degustazioni. Tanti chef non hanno neppure aperto. Sanpellegrino che in questi anni ha guidato – insieme ad altri gruppi – in posizioni leader la crescita mediatica e operativa dell’alta ristorazione a livello globale sta cercando di promuovere iniziative di sostegno.  S.Pellegrino e Acqua Panna, founding donor del programma 50 Best for Recovery, propongono una selezione di esclusive esperienze gastronomiche a favore dell’evento di raccolta fondi globale promosso da 50 Best per offrire un tangibile supporto alla ripresa del mondo della gastronomia, invitando il pubblico a unirsi al movimento #SupportRestaurants.

Saranno tre le esperienze tailor made proposte da S.Pellegrino e Acqua Panna ai foodies e agli amanti del travel più esclusivo: un viaggio nel mondo di Massimo Bottura, un invito vip alla finale del progetto internazionale S.Pellegrino Young Chef 2021 e un’esperienza di viaggio in Toscana con Acqua Panna.

I lotti saranno battuti online su www.50BestForRecovery.com e sarà possibile partecipare all’asta facendo un’offerta fino a domenica 12 luglio. L’iniziativa è aperta a tutti, anche a coloro che potranno contribuire solo con un’offerta simbolica, a partire da una somma pari a 8 sterline, attraverso la quale si avrà la possibilità di scaricare l’e-cookbook “Home Comforts: simple lockdown recipes from the world’s best chefs and bartenders“, una raccolta di undici ricette, facilmente riproducibili a casa, firmate da alcuni degli chef e barman della World’s 50 Best Restaurants. I lotti messi a disposizione da S.Pellegrino e Acqua Panna fanno parte di un ampio catalogo con oltre 150 iniziative in tutto il mondo, consultabile per intero sul sito dedicato all’iniziativa Bid for Recovery. I fondi raccolti attraverso l’asta serviranno a raggiungere alcuni importanti obiettivi:

  • Donazioni a organizzazioni no profit che saranno assegnate a dieci associazioni filantropiche in tutto il mondo; per l’Italia è stata selezionata l’associazione Ambasciatori del Gusto;
  • 1 milione di pasti: 50 Best contribuirà al Social Gastronomy Movement, un network globale di organizzazioni no-profit in 38 diversi Paesi, nella sua campagna per offrire pasti ai più bisognosi;
  • Donazioni dirette ai ristoranti indipendenti in base a criteri stabiliti dall’organizzazione.

 

Tutti i dettagli dell’iniziativa sono disponibili sul sito S.Pellegrino e sulle pagine Facebook e Instagram.