Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
picache_5104218061df0aa1278adbcbf59a6986_50c969365d5048c15f038f051dcd04c7

Archeologia e turismo, Napoli riscopre Tempio di Serapide e Piscina Mirabile: ora sfida con Istanbul

A Napoli c’è un vento nuovo nel turismo archeologico, attendendo la Borsa (Bmta) di Paestum dal 30 settembre al 3 ottobre. Domani viene presentato il progetto di rilancio di due siti di straordinaria importanza – il Tempio di Serapide  (Macellum) e, in particolare, la Piscina Mirabile – che avrebbero meritato tutt’altra fortuna. Possiamo dire che è un po’ l’onda lunga del successo del Modello Sanità che ha portato alla riscoperta e alla valorizzazione delle Catacombe di Napoli, alla costruzione dei percorsi tra vita e morte nei secoli lungo il Miglio Sacro nel ventre della città. Tra suggestioni, cultura, fantasmi e pizzerie da esportazione. Tra mille difficoltà il Modello Sanità si è affermato ed ha consentito – pandemia a parte – a migliaia di turisti da tutto il mondo di conoscere un patrimonio straordinario poco conosciuto anche dagli stessi napoletani.

Ora è la volta dei Campi Flegrei, che hanno un patrimonio eccezionale, in grado di ispirare esperienze indelebili. Voglio in particolare ricordare la Piscina Mirabile (nella foto), che ebbi il piacere di visitare negli anni dell’Università grazie alla divertita compiacenza di un signore che aveva la chiave del semisconosciuto accesso. Si tratta di qualcosa che va al di là dello straordinario, e che è confrontabile con un monumento gemello che si trova a Istanbul, nel quartiere antico e sul quale la Turchia ha costruito uno dei cardini dell’offerta turistica della città millenaria in riva al Bosforo.   Yerebatan Sarnıcı nel cuore della Costantinopoli romana attrae milioni di turisti da tutto il mondo da anni. E’ sede di eventi culturali straordinari. A Napoli la Piscina Mirabile, che potremmo anche definire sorella, è rimasta sconosciuta ai più e praticamente inaccessibile.

Ora un segnale forte che dovrà però essere consolidato. Ci vorrebbero investimenti. Vedremo.

Di seguito riporto la nota del Parco archeologico dei Campi Flegrei, un’area che riserva suggestioni ineguagliabili.

Il parco apre i confini …e spalanca le porte della PISCINA MIRABILIS e del MACELLUM.

 

Dopo un lungo percorso di studio, analisi e confronto parte il nuovo programma di fruizione e valorizzazione dei due siti del Parco, in collaborazione con i partner, ATS StraMirabilis e ATI Macellum.

Un progetto sperimentale di partenariato pubblico-privato, che vede il coinvolgimento di operatori del territorio e la partecipazione dell’intera comunità.

Una nuova stagione per il territorio flegreo, che raccoglie impegni, esperienze consolidate e nuovi entusiasmi per la cura e la condivisione del patrimonio culturale.

La cerimonia di inaugurazione avrà luogo martedì 8 giugno e potrà essere seguita sulla pagina Facebook del Parco, a partire dalle ore 16.00.

Presso il Museo archeologico dei Campi Flegrei nel Castello di Baia insieme al direttore del Parco, Fabio Pagano, interverranno Massimo Osanna (Direttore generale Musei MiC), Rosanna Romano (Direttore generale per le Politiche culturali e il Turismo Regione Campania), Josi Gerardo della Ragione (Sindaco Comune di Bacoli), Vincenzo Figliolia (Sindaco Comune di Pozzuoli).

In collegamento dalla Piscina Mirabilis ci saranno i rappresentanti dell’ATS StraMirabilis e dal Tempio di Serapide/Macellum i rappresentanti dell’ATI Macellum.