Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
sparkling-wine-1030754_960_720

Champagne: vendite record, da non perdere il Perrier Jouët Belle Epoque Edition Première 2013

Lo Champagne soffre ma non conosce crisi. Emblema internazionale del buon gusto, tra i beni di lusso più apprezzati, lo Champagne sta ritrovando slancio come indicano gli ultimi dati con tassi di crescita da massimo storico. Di recente a Milano il gruppo Marchesi Antinori, che ne è il distributore per l’Italia, ha presentato le ultime novità Perrier Jouët tra cui il Belle Epoque Edition Première 2013. Una elegante esperienza enologica di particolare raffinatezza e interesse. Di seguito le relative note illustrative.

(Ansa). La filiera Champagne registra un eccellente primo semestre 2021. I dati delle spedizioni del primo semestre 2021 sono in aumento del 50% rispetto al 2020, segnato dalla crisi. A segnalare l’andamento, in un contesto di ripresa economica mondiale, è il Comité Champagne che riunisce tutti i viticoltori e tutte le Maison di Champagne. Con il report economico è rilevato che la maggior parte dei mercati registrano una ripresa spettacolare. Per quanto riguarda l’export, il record storico delle spedizioni del primo semestre, risalente al 2018, è stato superato del 14%. La crescita dell’esportazione è trainata essenzialmente- sostengono dal Comité Champagne – da Europa, Nord America e Australia. Gli analisti registrano che anche il mercato francese, con l’abolizione delle misure sanitarie, con l’inizio dell’estate è in ripresa. Il Comité Champagne  informa  che tenuto conto dei buoni risultati delle spedizioni del primo semestre e delle prospettive positive a medio termine, il Comitato esecutivo ha stabilito la resa disponibile della filiera a “10.000 kg/ettaro”. Sempre il Comitato esecutivo, di fronte all’insolita situazione climatica di quest’anno ha deciso di riunirsi nuovamente all’inizio di settembre, per decidere tutte le altre misure applicabili alla vendemmia. “Questi dati – afferma Jean-Marie Barillère, copresidente del Comité Champagne – sono la testimonianza di una ripresa energica a livello mondiale”.

Perrier-Jouët ha presentato Belle Epoque Edition Première 2013, il suo champagne millesimato dedicato alla primavera, in edizione limitata. Una cuvée rara ed elegante, destinata a farsi ricordare. Uno champagne floreale, che rappresenta al meglio il terroir e la delicatezza dello Chardonnay, uva prediletta di Perrier Jouët. Purezza ed equilibrio sono le parole chiave per descrivere la cuvée millesimata Belle Epoque Edition Première 2013. Queste due caratteristiche sono direttamente collegate all’andamento climatico: la primavera fresca e piovosa ha permesso alle viti di riposare. L’estate è stata costantemente soleggiata; il caldo si è intensificato a luglio con conseguente siccità, senza però intaccare la maturazione delle uve. Il vino ha pienamente rivelato tutta la sua vivacità e le note floreali, arricchite da aromi di frutti bianchi, in particolare di pesca. Belle Epoque Edition Première 2013 è un blend di Grand Cru Chardonnay selezionati per la loro eleganza, freschezza e vivacità. A questi, è stata aggiunta una piccola percentuale di Pinot Noir proveniente da Vertus, l’unico villaggio della Côte des Blancs in cui si producono vini rossi, che conferisce al millesimato il caratteristico colore rosa, attraversato da sfumature color pesca. Invecchiato in cantina per 5 anni. La luminosità e lo speciale colore di Belle Epoque Edition Première 2013 sono svelati attraverso la bottiglia di vetro trasparente decorata da anemoni creata da Emile Gallé nel 1902, divenuta ormai un’icona della Maison. Prodotta in quantità limitatissime e disponibile esclusivamente in primavera-estate. Di colore rosa tenue con sfumature pesca, una nuance innovativa e originale per una cuvée de prestige, Belle Epoque Edition Première 2013 dà piena espressione ai sottili sentori di fiori bianchi (sambuco), frutti bianchi (pesca), agrumi (buccia di yuzu) e piccoli frutti rossi appena maturi (ribes rosso e amarena). Una sensazione di delicata acidità permane nel finale piacevolmente rotondo, con la sua combinazione distintiva di freschezza e finezza. Servire idealmente tra 8° e 10 °C.