Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
1e76d795-590a-42e3-9ba0-2d8666dc0957

Turismo enogastronomico, Langhe, Monferrato e Roero: confronto online sul dopo Coronavirus

Langhe, Monferrato e  Roero, nel cuore del Piemonte, uno dei sistemi più votati al turismo enogastronomico in campo internazionale, si interroga su dopo coronavirus, avviando una serie di confronti aperti via internet come terza edizione del Food & Wine Tourism Forum, organizzato dall’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero, con la direzione scientifica di Roberta Milano, si presenta in versione digitale.

Domani 28 aprile ore 11 – www.foodwinetourismforum.it – il secondo appuntamento del Food&Wine Tourism Forum20 su un argomento molto sensibile, quello della ristorazione. La conference è sul tema “La parola agli chef”: la ristorazione, le grandi domande che la crisi pone e le nuove risposte tra delivery, creatività e redesign dell’esperienza enogastronomica, affronterà le tematiche che riguardano i nuovi modelli di revenue, la deliverye le scelte coraggiose come ingrediente fondamentale per le ricette destinate a funzionare.

Gli speakers sono:
Chef Massimo Camia – Massimo Camia Ristorante*, La Morra (CN)
Chef Walter Ferretto – Il Cascinalenuovo* Isola d’Asti, Asti
Chef Davide Palluda – All’Enoteca* Canale (CN)
Ferruccio Ribezzo – Presidente Consorzio Turistico Langhe Monferrato Roero
Bruno Violato – Presidente dei ristoratori e albergatori astigiani
Con il contributo video di:
Chef Enrico Crippa – Piazza Duomo Ristorante***, Alba (CN)
Chef Lorenzo Cogo – El Coq*, Vicenza
Chef Luigi Taglienti – Lume*, Milano
Moderatori: Mauro Carbone, direttore Ente Turismo Langhe Monferrato Roero e Roberta Milano, direttore scientifico del F&WTF.

Parallelamente al Forum, l’Ente Turismo LMR organizza dieci webinar dedicati agli operatori di Langhe Monferrato Roero. Ancora più del solito, un territorio turistico ha bisogno di ricevere un sostegno per affrontare al meglio una crisi come quella che stiamo vivendo. Ogni venerdì alle ore 11, ci saranno appuntamenti dedicati ai principali strumenti, alle piattaforme di comunicazione digitale, instagram, facebook, video, foto, piani editoriali, e al ridisegno deiservizi nel turismo e nella ristorazione.

 Il forum di quest’anno mantiene lo stesso posizionamento, lo stesso metodo, comprendere, confrontarsi, imparare e agire,ma il format si è adeguato al momento storico che stiamo vivendo: a partire dalla formula settimanale al file rouge delle conference dedicate alle grandi domande del momento, legate all’emergenza del Coronavirus; quando e come ripartiremo;quanto profondo sarà il cambiamento nel modo di viaggiare; come modificare il prodotto e la comunicazione, con esperti nazionali e internazionali.

 Il tema principale dell’edizione 2020 che l’organizzazione aveva scelto per l’evento di Grinzane Cavour era la “Sostenibilità. Oggi viene maggiormente confermato. È proprio questo il momento per ripensare al Turismo che vogliamo essere facendo scelte strategiche importanti per scegliere nuovi modelli di sviluppo. Gli effetti della social distance nel settore ricettivo a quelli della ristorazione dovranno essere affrontati per evitare di trovarsi impreparati.

L“Innovazione rimane al centro dell’attenzione perché rimane la via più significativa: innovazione non solo tecnologica ma anche nella visione, nel metodo e nelle attività. Infine, come sempre, l’obiettivo ultimo del Forum è il rafforzamento reciproco tra turismo e enogastronomia, due settori intimamente legati per il turista ma, troppo spesso, autonomi nei percorsi di sviluppo strategici.

 “Siamo in un periodo di grandi sfide in cui la priorità è supportare il rilancio del turismo durante la crisi del Coronavirus – dichiara Luigi Barbero, Presidente dell’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero L’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero vuole rispondere innanzitutto garantendo informazioni alla filiera, riguardo l’andamento internazionale, le novità del mercato turistico, le necessità di innovazione dell’offerta. Il Food and Wine Tourism Forum risponderà a queste esigenze, supportando gli operatori nell’uscita dalla crisi attraverso un contatto costante con tutti gli attori e la veicolazione di informazioni di qualità”

 Roberta Milano, direttore scientifico del F&WTF afferma:“Dobbiamo immaginare un futuro che è oltre ogni immaginazione, un futuro in cui probabilmente dovremo riempire di nuovi significati le parole turismo, esperienza, convivialità, accoglienza.

Di seguito i prossimi appuntamenti:
5 Maggio si parlerà di Comunicazione, tra comportamenti che cambiano, nuove sensibilità e promozione. Stabilire “cosa dire e come dirlo” non è mai stato così difficile. Tutto il mondo creativo e della pubblicità si interroga. Ancor più difficile per il turismo e per la ristorazione che ora sono completamente fermi. Ospiti, Paolo Iabichino e Giovanni Boccia Artieri che riproporranno il fortunato format #Caroselloisback in chiave turistica.
12 maggio si parlerà di Sostenibilità, un tema intimamente legato al turismo gastronomico e, più in generale, alla visione di turismo che vogliamo essere. Questa crisi accelera l’urgenza di scelte nette nella strategia e azioni concrete conseguenti nell’unica, a nostro avviso, direzione possibile. Ne parleremo con Alessandra Priante (UNWTO) per un quadro anche internazionale su Turismo e i 17 SDG’s, e con un operatore che ha da sempre sposato un approccio sostenibile senza per questo rinunciare al business.
18 maggio si parlerà di Esperienze enogastroniche legate ai prodotti del territorio. Insieme ai consorzi di produttori, Barolo e Barbaresco per il wine e Parmigiano Reggiano per il food, indagheremo l’impatto del COVID-19 anche sul (re)design dei percorsi e dell’intera experience. Vedremo come le tecnologie digitali possano essere di grande aiuto all’obiettivo.